Non sei danneggiato solo perché hai attraversato l'inferno: concediti una pausa

Siamo stati tutti feriti prima, ma ciò che ci definisce è il modo in cui ci rialziamo dopo essere stati abbattuti. È facile sedersi lì e lasciare che i tuoi problemi ti definiscano, ma così facendo ti sbaglierai solo nel peggior modo possibile. Prima di definirti danneggiato, tieni presente tutti i terribili modi in cui può influenzare la tua vita:



Inizierai a crederci.

Forse all'inizio è un meccanismo di difesa, ma alla fine inizierai a credere di essere davvero danneggiato. Smetterai di vedere quanto sei fantastico e inizierai a definire la tua vita in base alle esperienze passate. Devi rimanere concentrato sul positivo in modo da ricordare che persona fantastica sei veramente.

Incoraggerai gli altri a chiamarti danneggiato.

So in prima persona quanto sia difficile entrare in una nuova relazione dopo aver affrontato il contraccolpo dell'abuso emotivo. Ma definendoti danneggiato, apri la porta al tuo prossimo partner per pensare a te allo stesso modo invece di vedere che donna forte sei.

Ti tratterai come il tuo peggior nemico.

Guarderesti mai un fratello o un migliore amico e lo chiameresti merce danneggiata? Spero proprio di no. Guardarsi allo specchio e vedere una persona distrutta è un'abitudine distruttiva. Dovresti sempre fare di te stesso una priorità, e questo inizia trattandoti nello stesso modo in cui tratteresti i tuoi cari.



Ti convincerai che devi essere aggiustato.

Dire che sei danneggiato implica che pensi che ci sia qualcosa di sbagliato in te. Va benissimo essere protetti, ma è un altro abbattersi. Se sei stato ferito prima, non c'è niente di sbagliato nell'ammetterlo, ma solo perché sei cambiato non significa che sei distrutto.

Dimenticherai quanto sei diventato forte.

Se ti definisci danneggiato, allora credi di essere meno persona di prima. Ma permettimi di metterla in questo modo: se tu fossi un atleta competitivo, ti rompessi una gamba, ti sottoponessi alla terapia fisica e tornassi nel tuo sport la prossima stagione, nessuno affermerebbe che sei debole. Potresti avere una cicatrice, ma alla fine quella gamba potrebbe benissimo essere anche più forte di prima. Sei sopravvissuto a qualcosa di incredibilmente difficile e, concentrandoti solo sul negativo, non stai riconoscendo quanto sei potente per andare avanti.