Non esiste una cosa come 'Troppo emotivo': non devi scusarti per i sentimenti

Qualsiasi ragazzo che ti abbia mai fatto sentire stupido per aver provato dei sentimenti è un ragazzo di cui non hai bisogno nella tua vita. Non dovresti mai chiedere scusa per le tue emozioni perché non esiste qualcosa come 'troppo emotivo'. Hai tutto il diritto di sentire come stai e nessuno ti convince del contrario.



Avere sentimenti significa che sei umano.

Significa che il tuo cuore è aperto e hai un'anima che vuole connettersi agli altri. Non dovresti mai vergognarti perché ti sei sentito profondamente. Sentire le cose significa che stai vivendo la vita al massimo, nel miglior modo possibile. Sei uno dei miliardi di esseri umani che sanno cosa vuol dire provare intensamente, ed è una cosa bellissima.

Non devi soddisfare le tue emozioni per il comfort di qualcun altro.

La tua unica responsabilità quando si tratta di come ti senti per qualcuno o qualcosa è verso te stesso. Non hai bisogno di reprimere la tua reazione emotiva per mettere qualcun altro più a suo agio con te. Se sei stato ferito da qualcuno, ti hanno ferito. Ti è consentito il processo in qualsiasi modo tu ne abbia bisogno, in qualunque modo tu ne abbia bisogno. Non è necessario minimizzarlo per farli sentire meglio.

Ti è permesso sentire esattamente come ti senti.

Il tuo cuore sente le cose e va bene. Hai bisogno di quelle emozioni per aiutarti a prendere decisioni su ciò che è meglio per te. Il dolore è il modo del tuo cuore per farti sapere che qualcosa non va e devi essere in grado di ascoltarlo. Non hai bisogno di dire a te stesso di sentirti diversamente da come ti senti perché puoi rispondere in qualunque modo tu abbia bisogno.



Non esiste un calendario giusto per le emozioni.

Puoi sentire quello che senti per tutto il tempo che hai bisogno di sentirlo. È un tuo diritto. Non hai bisogno di provare a forzare le tue emozioni per soddisfare gli orari di qualcun altro. Tutto ciò che ne risulterebbe è arrestare le tue emozioni al punto da danneggiare attivamente la tua guarigione. Sei l'unico che può dire quanto tempo ti serve.

Possiedi la tua reazione.

Non devi rinunciare al diritto di sentire come ti senti con qualcun altro. Se qualcuno ti ferisce, possiedi i modi in cui ti senti al riguardo. Non puoi permetterti di rinunciare alle tue reazioni alle richieste di qualcun altro perché è malsano e fa male a te (e a loro) a lungo termine. Puoi decidere quale sia la reazione appropriata. Nessun altro lo fa.